x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

Sapori turchi con i Baklava


Chiunque tra voi abbia avuto il piacere di visitare Istanbul e la Turchia, avrà potuto regalarsi, lungo il viaggio, delle soste dolci e sciroppose. Protagonista delle vostre pause gastronomiche sarà di certo stato il Baklava, un croccante millefoglie la cui origine è ancora al centro di un’infinita diatriba greco-turca.
Ma questo poco importa: ciò che conta è che il dolce provenga in sostanza da quella zona affascinante che dai Balcani al Mediterraneo, apre le sue porta verso l’Asia. Re indiscusso delle cucine imperiali di Palazzo Topkapi, oggi è il dolce simbolo della città turca di Gaziantep.



Sfatiamo subito un mito: preparare una buona teglia di baklava non è un’impresa titanica. Non ci sono uova da montare né pan di spagna da preparare. Basterà trovare e acquistare una confezione di pasta fillo (presso i supermercati o negozi di gastronomia) e armarsi di un po’ di pazienza: vi toccherà infatti sbucciare pistacchi e noci, e…spennellare spennellare spennellare!

Ingredienti per 24 baklava

Farcitura:
60 gr di pistacchi finemente tritati
20 gr di noci finemente tritate
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella
20 gr di burro sciolto
 
Per la base:
8 fogli di pasta fillo
50 gr di burro sciolto
 
Per lo sciroppo:
250 gr di zucchero
125 ml di acqua
2 cucchiai di miele

Procedimento
Preriscaldate il forno a 200° e ungete leggermente una teglia. Per fare la farcitura mettete i pistacchi, le noci, lo zucchero, la cannella e il burro in un recipiente e mischiate finché non si amalgamano. Uno per volta, stendete i fogli di pasta fillo sul tavolo da lavoro, riempite con la farcitura, posizionate sopra un nuovo foglio di pasta fillo e spennellate col burro fuso; dovrete ripetere pazientemente questa operazione per ogni strato, fino all’ultimo. Tagliate delicatamente dei quadratini con un coltello lungo, liscio e ben affilato, avendo cura di bagnarlo ogni volta con un po’ d’acqua. Cuocete in forno  a 180° per circa 20 minuti, fino a che i baklava non saranno diventati dorati come i gioielli degli ottomani che ne erano così ghiotti...!
Nel frattempo preparate lo sciroppo, che andrà versato sui baklava ancora caldi: mischiate lo zucchero, l’acqua e il miele in un piccolo tegame. Mescolate a fuoco lento, senza far bollire, fino a che lo zucchero non si sia sciolto completamente. Portate ad ebollizione, abbassate il fuoco e fate sobbollire delicatamente per 5 minuti.
Sfornate i baklava su una gratella e versateci sopra lo sciroppo; mano a mano si insinuerà tra i vostri Baklava e verrà assorbito dai vari strati. Lasciate raffreddare.
Questa delizia turca è ancora più gustosa se viene servita, a temperatura ambiente, il giorno dopo che l’avrete preparata. Potrete conservare i baklava per circa 5 giorni, coperti con della carta da forno e un panno pulito in modo che non secchino… chiaramente, sempre che ve ne avanzino un po’!




invia ad un amico