x
L'app di Fashion Files sarÓ disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







SVR celebra lĺAvocado day

La rivoluzionaria Swatch what if collection

I primi orologi quadrati di Casa Swatch

Sogno di una notte di mezza estate, a tavola

Sfila "Me, Myself and I"

Rose&Tulipani in tavola

ItalianitÓ, colore e stile

L'Occitane celebra l'Earth Day

Con il Balsamo solidale alla Verbena

Ai Caraibi senza passaporto? Si pu˛

Alla scoperta di Guadalupa e Martinica

Angelina Jolie e Guerlain Women for Bees

Urban Vision racconta il cammino delle donne

Breil svela la nuova campagna 'the Passengers '

In forma prima e dopo i 50 anni

VERSACE ALCHEMY ED arriva la bella stagione

Va in scena la Milano Fashion Week

Arriva la capsule GUESS ECO

i Metiers d'Art Chanel sfilano a Dakar

La rivoluzione Urban Fitness

Sapori turchi con i Baklava


Chiunque tra voi abbia avuto il piacere di visitare Istanbul e la Turchia, avrà potuto regalarsi, lungo il viaggio, delle soste dolci e sciroppose. Protagonista delle vostre pause gastronomiche sarà di certo stato il Baklava, un croccante millefoglie la cui origine è ancora al centro di un’infinita diatriba greco-turca.
Ma questo poco importa: ciò che conta è che il dolce provenga in sostanza da quella zona affascinante che dai Balcani al Mediterraneo, apre le sue porta verso l’Asia. Re indiscusso delle cucine imperiali di Palazzo Topkapi, oggi è il dolce simbolo della città turca di Gaziantep.



Sfatiamo subito un mito: preparare una buona teglia di baklava non è un’impresa titanica. Non ci sono uova da montare né pan di spagna da preparare. Basterà trovare e acquistare una confezione di pasta fillo (presso i supermercati o negozi di gastronomia) e armarsi di un po’ di pazienza: vi toccherà infatti sbucciare pistacchi e noci, e…spennellare spennellare spennellare!

Ingredienti per 24 baklava

Farcitura:
60 gr di pistacchi finemente tritati
20 gr di noci finemente tritate
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella
20 gr di burro sciolto
 
Per la base:
8 fogli di pasta fillo
50 gr di burro sciolto
 
Per lo sciroppo:
250 gr di zucchero
125 ml di acqua
2 cucchiai di miele

Procedimento
Preriscaldate il forno a 200° e ungete leggermente una teglia. Per fare la farcitura mettete i pistacchi, le noci, lo zucchero, la cannella e il burro in un recipiente e mischiate finché non si amalgamano. Uno per volta, stendete i fogli di pasta fillo sul tavolo da lavoro, riempite con la farcitura, posizionate sopra un nuovo foglio di pasta fillo e spennellate col burro fuso; dovrete ripetere pazientemente questa operazione per ogni strato, fino all’ultimo. Tagliate delicatamente dei quadratini con un coltello lungo, liscio e ben affilato, avendo cura di bagnarlo ogni volta con un po’ d’acqua. Cuocete in forno  a 180° per circa 20 minuti, fino a che i baklava non saranno diventati dorati come i gioielli degli ottomani che ne erano così ghiotti...!
Nel frattempo preparate lo sciroppo, che andrà versato sui baklava ancora caldi: mischiate lo zucchero, l’acqua e il miele in un piccolo tegame. Mescolate a fuoco lento, senza far bollire, fino a che lo zucchero non si sia sciolto completamente. Portate ad ebollizione, abbassate il fuoco e fate sobbollire delicatamente per 5 minuti.
Sfornate i baklava su una gratella e versateci sopra lo sciroppo; mano a mano si insinuerà tra i vostri Baklava e verrà assorbito dai vari strati. Lasciate raffreddare.
Questa delizia turca è ancora più gustosa se viene servita, a temperatura ambiente, il giorno dopo che l’avrete preparata. Potrete conservare i baklava per circa 5 giorni, coperti con della carta da forno e un panno pulito in modo che non secchino… chiaramente, sempre che ve ne avanzino un po’!




invia ad un amico