x
L'app di Fashion Files sarā disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Francesco La Rosa rivisita L'ultima Cena di Leonardo

Un omaggio ai 500 anni dalla scomparsa del genio leonardiano

Kidult for Action Aid

Se vuoi essere felice comincia...

Un incontro di stile, ironia e piacere: Iris Apfel e Magnum

L'icona della Moda Iris Apfel č il nuovo volto di Magnum

The Bridge e Vintag insieme per la TERRA

Economia circolare per dare nuova vita ad iconici accessori fashion

Alessandro Dell'Acqua annuncia sfilata N21 Co-Ed

A Milano a settembre passerelle congiunte per N21

Al via il Fashion Festival

Shopping experience imperdibile, aria di primavera e di festa

L’Estetista Cinica sbarca in Rinascente Tritone

Pop up store in Rinascente Tritone

Da Los Angeles le nuove tendenze Beauty

Intervista a Grazia Zuccarini

Fossil lancia una retrospettiva RI(E)VOLUZIONARIA

Arriva la Archival Series

Accordo fra tecnologia smartwatch Fossil e Google

Unione vincente per il business degli orologi 'wearable'

La coppia strategica

Il libro novitā per comprendere e ritrovare l'altra metā del cuore

Un'idea da polso per celebrare l'amore

Baroncelli Lady & Night by Mido

LOVE IS IN THE AIR

la coppia di Fragranze esclusive 1872 by Clive Christian

Moschino sfila a Roma

Il 2019 inizia con un grande fashion show a Cinecittā

Tiffany illumina Via della Spiga

L’amore fa brillare la strada-salotto della moda milanese

La migliore compagna di viaggio

LUMIX LX 100, metti la tecnologia sotto l'albero

Lapo Elkann e Garage Italia Customs inaugurano una nuova sede



Carlo Cracco, Lapo Elkann e Michele de Lucchi

di Andrea Vittoria Giovannini

Quando negli anni Cinquanta l’Architetto Mario Baciocchi progettò una stazione di servizio con aree dedicate all’intrattenimento per AGIP su piazzale Accursio non si fece spaventare dal fatto che il lotto era di pianta triangolare, usò invece questa sagoma per dar forma ai sentimenti di quel grintoso periodo disegnando un edificio che, ancora oggi, punta verso il futuro con linee che derivano dallo ‘streamline’ americano anni ’30 ispirate a navi d’epoca e che strizzano l’occhio all’aeronautica. Un set che avrebbe sicuramente catturato l’occhio di Hopper, figuriamoci quello del presidente di Italian Independent.
 
È così che Lapo Elkann, da sempre innamorato del Capoluogo lombardo, ha coinvolto i partner di Garage Italia Customs per acquisire all’asta questo immobile e aprire nella capitale del design la nuova sede del progetto automotive dedicato alla personalizzazione più sofisticata sul mercato. È qui che le mani dei sapienti maestros tornano a far battere il cuore di questo ruggente edificio, sono loro che trasformano in realtà i desideri di clienti che difficilmente si accontentano di limited edition accessibili ai più. In questa officina terra-aria-acqua si può customizzare  un auto, una barca, un elicottero o un aereo e renderlo unico in ogni dettaglio grazie alla sapienza artigianale e alla tecnologia più avanzata.
 
Questo snodo cittadino, punto di riferimento per gli automobilisti che negli anni Cinquanta si spostavano sulla Milano-laghi in direzione relax, trova nuovo splendore grazie al restauro firmato dall’Architetto Michele de Lucchi, da poco diventato anche direttore della magazine Domus, chiamato a salvare questo luogo simbolo della rinascita Italiana e trasformarlo in un monumento alla fantasia per fuoriclasse amanti del bello e del buono concepito in Italia.
 
Nel sogno di Elkann non poteva mancare un bar e una raffinata area food firmata da un nome internazionale della cucina, i piatti di Garage Italia Custom sono infatti firmati dalla brigata dello chef stellato Carlo Cracco che ha confessato di essersi subito innamorato del progetto in quanto: “il binomio motori e cucina è straordinario e assolutamente attuale. Nel mondo delle auto infatti c’è oggi sempre una maggiore ricerca dell’eccellenza, un’attenzione alle esigenze e alle richieste del cliente, al tailor made, all’assoluta qualità della materia prima. Così come avviene nella cucina.”




invia ad un amico