x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Torna a Milano il Photo Vogue Festival

Quando gli abiti parlano (anche) di politica...

“La bellezza è il risultato, l’uomo è l’incipit”

Intervista a Paolo Rizzatto, l’Architetto che ha regalato a Milano la nuova darsena...

Tiffany apre per colazione

Ecco il blue Box cafè nel flagshipstore di NYC…

Lapo Elkann e Garage Italia Customs inaugurano una nuova sede

L’officina delle meraviglie apre a Milano…

Gufram e Fabio Novembre celebrano el dìa de los muertos

Una nuova edizione limitata di Jolly Roger...

The Box

L’Hub milanese che progetta in stile "millenial"…

Torino si accende di design con Operae

Porte aperte al Lingotto dal 3 al 5 Novembre…

Hemp Embassy

L’ambasciata della Canapa si trova a Milano...

‘Wallcoverings01 MissoniHome’

Jannelli&Volpi incontra Missoni e veste le pareti con stile…

Sergio Tacchini rilancia l’iconica Ghibli

Torna la storica tracktop resa celebre da Mc Enroe…

50 anni di IED

Una mostra e non solo per una ricorrenza speciale…

Un caffè con Oliver Glowig

Incontro con lo chef più riservato della guida Michelin…

Luci, motore, design

Al via il V Milano Design Film Festival dal 19 al 22 ottobre...

Il “messaggio nella bottiglia” di Paola Albini

Incontro con la nipote dell’Architetto-designer che ha rivoluzionato il pensiero del XX secolo…

Prada Rong Zhai

Apre la nuova Fondazione Prada a Shanghai...

Giovanna Castiglioni, una donna di Design

Intervista alla figlia di Achille che voleva scoprire cosa ci fosse dalla terra in giù…

Moleskine e Lettera 27, da oggi insieme come Moleskine Foundation


                             
la Moleskine donata dal designer Ross Lovegrove


di Andrea Vittoria Giovannini

Può la creatività cambiare il mondo? È questa la prima domanda che la Moleskine Foundation pone con la sua nascita e a cui prova a dare delle risposte coinvolgendo Milano con un calendario di incontri, workshop ed eventi dal 24 al 28 Ottobre 2017. Sono passati dieci anni da quando l’associazione no-profit Lettera 27, creata dai fondatori di Moleskine, ha mosso i primi passi per promuovere l’istruzione di qualità nel mondo, oggi questo impegno che si fonda su istruzione innovativa, arte e cultura a favore della trasformazione sociale, viene abbracciato e sostenuto dal brand dei taccuini più famosi al mondo diventando Moleskine Foundation.
 
Per bocca di Maria Sebregondi, nel ruolo di presidente, è subito chiaro che l'istruzione di qualità, attraverso l’uso di strumenti non convenzionali, guidata dal pensiero critico è la chiave per il cambiamento; in questa prospettiva il brand rappresenta solo un catalizzatore e quindi una delle caratteristiche operative della Fondazione sarà l’indipendenza nel poter coinvolgere partner e sostenitori nei progetti futuri.
 
Molti i progetti già attivi ereditati dall’esperienza di Lettera 27  oltre ad un archivio di tutto rispetto che ora verrà promosso su scala ancora più ampia, sono infatti più di 1000 i notebook che sono stati donati da artisti designer stilisti giornalisti e creativi di tutto il mondo che vengono custoditi dalla fondazione per valorizzarli ad esempio con il format creativo Detour: una staffetta espositiva che ha già coinvolto diversi interlocutori, come Antonio Marras o il designer Ross Lovegrove, e che ora arriverà a coinvolgere una lista di menti eccellenti ancora più lunga.
 
Moleskine Foundation vuole “ispirare nuove generazioni di pensatori” e nasce da storie straordinarie come quella di Adama Sanneh che dopo studi Milanesi fa esperienza in Africa nel campo delle organizzazioni internazionali oltre a un periodo nelle nazioni unite, dove affronta tematiche relative a sfide su scala globale, approda a Lettera 27 come consulente fino a diventare Co-Founder & COO della Fondazione. A lui ho chiesto di raccontarmi la cifra stilistica distintiva di questa nuova attività: “ciò che caratterizza il valore del nostro lavoro è senz’altro l’approccio un-conventional che riesce a unire temi ad alto sfondo culturale e artistico traducendoli in progetti reali e di grande impatto. Con le nostre iniziative stiamo incrinando la tipica relazione nord-sud superandola con la relazione tra le persone che abbracciano il nostro network.”
 
Moleskine è da sempre parte dei nostri pensieri e ricordi, dei nostri progetti e anche delle nostre speranze. Come dice Gillo Dorfles un foglio bianco è un’opportunità e sono certa che i taccuini della Moleskine Foundation sapranno coglierle, custodirle e raccontarle per diffondere messaggi positivi a un pubblico sempre più vasto.
 
https://global.moleskine.com/creatingchange


invia ad un amico