x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Kipling spegne 30 candeline

Sul mercato una capsule dal mood anni ’90…

Hermès apre Silk Milk

Il temporary shop dove la seta incontra il vinile…

Design SOFT & STRONG

Il Design è Double face

Etzy passa al 3D

Il marketplace americano sconfina nel mondo ‘reale’…

Linecheck Festival invade a Milano

Dal 21 al 26 Novembre…

Torna a Milano il Photo Vogue Festival

Quando gli abiti parlano (anche) di politica...

“La bellezza è il risultato, l’uomo è l’incipit”

Intervista a Paolo Rizzatto, l’Architetto che ha regalato a Milano la nuova darsena...

Tiffany apre per colazione

Ecco il blue Box cafè nel flagshipstore di NYC…

Lapo Elkann e Garage Italia Customs inaugurano una nuova sede

L’officina delle meraviglie apre a Milano…

Gufram e Fabio Novembre celebrano el dìa de los muertos

Una nuova edizione limitata di Jolly Roger...

The Box

L’Hub milanese che progetta in stile "millenial"…

Torino si accende di design con Operae

Porte aperte al Lingotto dal 3 al 5 Novembre…

Hemp Embassy

L’ambasciata della Canapa si trova a Milano...

‘Wallcoverings01 MissoniHome’

Jannelli&Volpi incontra Missoni e veste le pareti con stile…

Sergio Tacchini rilancia l’iconica Ghibli

Torna la storica tracktop resa celebre da Mc Enroe…

50 anni di IED

Una mostra e non solo per una ricorrenza speciale…

Louboutin debutta a Pitti


                               
di Andrea Vittoria Giovannini

In un’atmosfera internazionale dove si minacciano chiusure di frontiere e si alimentano paure cucite attorno a etnie e credo religiosi, l’evento che ha battezzato Pitti 92 è uno splendido mix di culture e tradizioni.
 
Per presentare la sua ultima sneaker maschile, la Aurelien, un designer francese, tale Luoboutin, ha scelto l’Italia per portare in una piazza del quattordicesimo secolo uno sport contemporaneo, nato a Seattle tra i bikers di strada, che si ispira però al passatempo delle teste coronate: ecco come il bike polo è arrivato nel cuore di Firenze.
 
Nell’arena costruita appositamente per l’evento si sono sfidate squadre in rappresentanza della Francia, Germania, Hong Kong e altre ancora…tutte sotto l’egida del confronto sportivo e ricco di stile: ogni team indossava sneakers personalizzate realizzate in Italia  per la maison della suola rossa, da una delle ultime piccole realtà manifatturiere proprio alle porte di Firenze.
 
Che le Aurelien finiscano nei negozi a 995$ al paio poco conta oggi, la cosa importante è che lo stilista delle scarpe, amato da tutte le dive del globo, si presenti al suo debutto fiorentino sponsorizzando uno sport che viene dalla cultura del dopo lavoro in una città totalmente fuori dai circuiti dei riflettori della moda.
 
Questo momento consolida un eterno punto di incontro tra opposti che inevitabilmente si attraggono e si influenzano. La strada è il luogo madre di tutte le sperimentazioni e le tendenze che poi vengono catturate dagli occhi attenti di direttori creativi e disigners che li filtrano col proprio gusto e li portano in passerella: Pitti 92 non poteva aprirsi in maniera più democratic-chic.

               


invia ad un amico