x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

La La Land arriva nei cinema


 
di Andrea Vittoria Giovannini
 
Sembra passata un’eternità da quando l’estate del 2016 volgeva al termine e accendeva i riflettori sul red carpet di Emma Stone e Ryan Gosling. Entrambi sfavillanti, con gli occhi emozionati come quelli di Mia e Sebastian: i rispettivi personaggi interpretati in La La Land che proprio in laguna ha ricevuto subito consensi e applausi da ogni direzione portando tutti verso un solo pensiero: gli Oscar!
 
A ridosso delle nomination ufficiali degli Academy Award, avvenute per la prima volta in presenza della stampa e non attraverso la solita comunicazione sul sito ufficiale, quei sentimenti trovano tutti un riscontro con la realtà. Ben 14 le nomination per il film di Damien Chazelle che con un balzo si affianca a Titanic e Eva contro Eva, la cerimonia avverrà il 26 febbraio ma non ci sono dubbi che la collaudata coppia Stone-Gosling sia pronta a stappare diverse bottiglie.
 
Questo musical è confezionato col sapore vintage di cose che non si usa più fare, o dire. Le prove canore di Emma Stone e Ryan Gosling sono al pari delle loro perfomances da ballerini, i crescendo corali e la fotografia progettata con guanti di velluto fa di questo film un’ode a una vecchia Hollywood che alberga ancora in ognuno di noi, basta riscoprirla e rispolverarla ogni tanto per rendersi conto che chiunque può dar vita a un incendio come canta John Legend in uno dei brani su cui si farà fatica a tenere le gambe ferme.


invia ad un amico