x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

VEGAN STREET FOOD


 

Street food, ovvero cibo di strada. Ultimamente se ne parla molto, ed è un fiorire di ricettari, siti e trasmissioni dedicati al cibo veloce, consumato spesso in piedi o comunque in maniera rapida e senza troppi fronzoli.
Non si tratta di una vera propria novità ma, meglio, di una riscoperta di piatti profondamente legati alla cultura di ogni popolo, pensati per sopperire all'esigenza di un pasto veloce ed economico ma allo steso tempo gustoso e gratificante. Così che lo street food lo troviamo in ogni angolo del mondo ma spesso soppiantato da quello di scarsa qualità delle grandi multinazionali dei fast food che hanno svilito e appiattito le tradizioni locali a favore di un gusto unico e standardizzato. Mettiamoci, inoltre, un'altra questione legata a questa tipologia di cibo: è possibile immaginare un street food in versione vegan? O meglio, si può “reinterpretare” una ricetta spesso e volentieri legata alle tradizioni locali e quindi condizionata da tradizioni dure da scalfire?

Questo libro, scritto a quattro mani, Vegan Street Food fornisce una risposta a questa possibilità molto ampia e diversificata, e va anche oltre fornendo una reinterpretazione in chiave cruelty free. Va detto che molte ricette street food sono di per sé già vegan in quanto non contengono prodotti di origine animale, come ad esempio dei felafel mediorientali, le jacket potato irlandesi, le galettes de sarrasin bretoni, gli indiani masala dosa, pakora, milagai bhaji (tutti inseriti nel libro).

Più complicato, declinare in modo vegan quelle ricette street food con la carne come ingrediente principale ma gli autori ce l'hanno messa tutta facendo il loro meglio anche in questo caso, ed ecco quindi il currywurst veg tedesco, gli arrosticini italianissimi, gli hamburger californiani, e tante altre ricette da tutto il mondo. Tutte ricette al 100% vegetali e attente al consumo consapevole con l'utilizzo di prodotti sani al posto di quelli di produzione industriale e troppo raffinati.

Buon viaggio e, soprattutto, buon appetito!



invia ad un amico