x
L'app di Fashion Files sarÓ disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







SVR celebra lĺAvocado day

La rivoluzionaria Swatch what if collection

I primi orologi quadrati di Casa Swatch

Sogno di una notte di mezza estate, a tavola

Sfila "Me, Myself and I"

Rose&Tulipani in tavola

ItalianitÓ, colore e stile

L'Occitane celebra l'Earth Day

Con il Balsamo solidale alla Verbena

Ai Caraibi senza passaporto? Si pu˛

Alla scoperta di Guadalupa e Martinica

Angelina Jolie e Guerlain Women for Bees

Urban Vision racconta il cammino delle donne

Breil svela la nuova campagna 'the Passengers '

In forma prima e dopo i 50 anni

VERSACE ALCHEMY ED arriva la bella stagione

Va in scena la Milano Fashion Week

Arriva la capsule GUESS ECO

i Metiers d'Art Chanel sfilano a Dakar

La rivoluzione Urban Fitness

Etica ed estetica


Il trend emerso dalle passerelle internazionali è quello di coniugare etica ed estetica, non solo i tessuti sono oggetto di attenzione ma anche le metodologie di confezione dei capi e degli accessori.

Greenpeace, che da sempre si batte per il rispetto dell’ambiente, lancia una sfida: portare i brand a produrre senza gravare sulla deforestazione e senza inquinare le falde acquifere. Non a caso, Canepa, produttore tessile per le griffe più importanti, si impegna in una iniziativa eco-friendly : utilizzare sostanze alternative a quelle chimiche pericolose.

mich_dulce_fashionfile

Fanno eco le capitali della moda europee con iniziative differenti ma accomunate dallo stesso tema. Il British Fashion Council ha promosso la moda sostenibile durante l’ultima London Fashion Week, con l’iniziativa Estethica, che prevede l’impiego dei tessuti biologici, con declinazioni inaspettate. People Tree utilizza solo tessuti biologici certificati Gots (Glogal Organic Textile Standard), la Bottletop crea borse a partire dalle linguette metalliche delle lattine, Mich Dulce – stilista originaria delle Filippine- crea i suoi cappelli a partire dal T’nalak – tessuto derivato dalla canapa.

Silvia-Massacesi-fashionfiles

Dal suo canto Milano, con la fiera So Critical So Fashion, sensibilizza l’opinione pubblica, anche attraverso le borse di Silvia Massacesi, realizzate in carta e sughero.

CANGIARI_fashionfiles

A Parigi invece sfila Cangiari, brand italiano che utilizza tessuti bio colorati in modo naturale. La linea è prodotta in Calabria, non a caso l’etimologia del marchio in dialetto è “cambiare”. Il brand è stato protagonista dell'ultimo numero di Fashion Files con un articolo dedicato.



invia ad un amico