x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

Fibre pregiate filippine


La campagna di sensibilizzazione relativa al tema green investe ambiti eterogenei. Il fashion system, in particolare cerca strade nuove e inesplorate.
 
La moda, si sa spesso stupisce e non sempre in modo positivo, provocazioni e messaggi gridano in silenzio dalle passerelle di tutto il mondo. Una sfilata molto particolare ha avuto luogo a Roma, presso il Circolo Ufficiali della Marina, con un intento da ammirare: far conoscere e promuovere le fibre pregiate filippine. Di cosa si tratta? Una commistione tra foglie di banana, ananas e canapa, combinate per dare vita a una collezione bella e buona.

fibre_pregiate_fashionfiles
 
I tessuti eco-friendly, orgoglio delle Filippine, sono di gran pregio, tanto da trasformarsi, nelle mani esperte di designer quali Anthony Cruz Legarda, Dita Sandico-Ong, Renee Salud, Patis Tesoro, Jaki Peñalosa e Twinkle Ferraren, in creazioni d’alta moda e di pret a porter. Tessuti lucenti, belli e preziosi, dunque, ma non solo. Grazie alle proprietà intrinseche dei componenti gli abiti realizzati con le fibre pregiate sono resistenti e praticamente indistruttibili.
 
La sapiente lavorazione a mano, attraverso strumenti piuttosto rudimentali, rende possibile l’ottimizzazione delle risorse e la riduzione degli sprechi. Ad esempio nella confezione degli abiti si impiega la parte del tronco del banano, altrimenti tagliata e gettata via.
 
Molto simile alla seta, con la quale è spesso intessuta, la fibra della piña – estratta dallo stelo dell’ananas- trova il suo utilizzo ottimale nella confezione di abiti eleganti, poiché si presenta lucida e sottile. Molto interessante è la “banaca”, tessuto creato a partire dal banano e dall’ abaca. Quest’ultima, - estratta dallo stelo della canapa di Manila- è molto resistente, tre volte più del cotone. E trova impiego non solo nella moda ma anche nella creazione della carta, con un risparmio notevole del legno.


invia ad un amico