x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

So Critical So Fashion


Il primo evento dedicato alla moda bella e giusta.

so critical so fashion
 
So Critical So Fashion è il primo evento in Italia, in cui la protagonista è la moda critica, etica e indipendente. Arrivato alla sua quarta edizione, l’evento “fashionally correct”, si conferma di grande interesse per la stampa e per il pubblico.
 
L’interesse della stampa è attestato dall’ ottimo spazio dedicatogli all’interno del calendario ufficiale Milano Moda Donna, per quanto riguarda il pubblico, parlano i numeri: l’evento si è chiuso con 5000 visitatori. I motivi sono molteplici. Da un lato la massiccia presenza delle 60 realtà selezionate fra stilisti, artigiani, designer e marchi di sartoria hanno confermato uno spiccato interesse all’ambiente e alla qualità, proponendo prodotti ricercati e innovativi. Dall’altro il coinvolgimento di stilisti internazionali, 8 per la precisione, da Giappone, Libano, Tanzania, Burkina Faso, Francia e Germania.

so critical so fashion
 
I visitatori, poi, il cui picco si è registrato tra sabato e domenica, in pieno svolgimento della Fashion Week, hanno avuto la possibilità di partecipare a 21 laboratori creativi. Tenutisi presso la prestigiosa location dei Frigoriferi Milanesi, che hanno registrato il tutto esaurito. Il motivo? Il perfetto connubio tra moda e …
 
creatività: con la sperimentazione da parte del pubblico della propria manualità, creando e personalizzando capi e accessori moda attraverso l’uso di materiali di recupero e insoliti come la juta, piante, fiori, foglie e frutta.
…. cucina: con “Signori, il pranzo è tessuto”, i laboratori organizzati da Fossati Interni – Vacucine Monza, all’interno dei quali si può imparare a “vestire” la pasta fresca con trame e decorazioni di erbe e fiori, così da ottenere l’effetto “tessuto”.
riciclo: grazie all’ eco-stilista Irene Sarzi Amadè e al suo “Instant Fashion” , in cui crea abiti di alta moda sul corpo della modella utilizzando camere d’aria e sacchi d’immondizia.
bellezza: due speciali sessioni di make-up e shooting, durante i quali tutti hanno potuto assaporare l’affascinante mondo del modeling. 


invia ad un amico