x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







Elisabetta Canalis in Intimissimi Ultralight with Cashmere

Un tuffo nel 1984 con al polso la Bioceramic Swatch

L’estate è più cool con SwatchPay!

Arriva la prima collezione IKEA streetwear

Angèle e i suoi occhi protagonisti in Chanel

Il fenomeno Primark conquista l’Italia

nuovo e suggestivo store Veralab nella Città Eterna

La rivoluzione di Swatch continua con BIOCERAMIC

Coco Chanel incontra Geronimo Stilton

La special collection Swatch che celebra l'arte del MoMA

‘Le Asimmetrie del Tempo’ di Accademia Koefia

It’s DETOX TIME

Amore è ...una romantica colazione a letto

Milano Fashion Week Women’s Collection

Manila Grace e la sua Poppy bag

Il tempo dell'amore di Alviero Martini

David Bowie is...


Ha stravolto gli anni 70, ha influenzato e cambiato moda e costume. Ha rivoluzionato la scena del pop e ora arriva addirittura al Victoria & Albert Museum di Londra, con una mostra intitolata "David Bowie is" che dal 23 marzo al 28 luglio racconterà uno degli artisti più influenti e significativi del nostro tempo.



60 mila costumi di scena e dei concerti, fotografie, disegni, strumenti musicali, dischi, video, film, un immenso materiale proveniente dall’archivio personale di David Bowie dal quale il museo ha selezionato i 300 pezzi della mostra, tra cui non poteva mancare il famoso vestito a strisce del suo Aladdin Tour del 1973, così come il minuscolo costume di Starman, usato per la sua performance del 6 luglio 1972, in cui cantò il primo singolo dell'album Ziggy Stardust.

"Da quel giorno e in tante altre interpretazioni, con il suo modo di fare, la sua voce, i suoi abiti, le sue scelte, Bowie ci diceva in sostanza: ho un aspetto diverso da quello degli altri, anche voi potete essere diversi, siate tutto ciò che volete", afferma Victoria Brockes, curatrice della mostra.

Un'occasione in più per fare un salto a Londra, in attesa del futuro erede di William&Kate...!

invia ad un amico