x
L'app di Fashion Files sarÓ disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it







SVR celebra lĺAvocado day

La rivoluzionaria Swatch what if collection

I primi orologi quadrati di Casa Swatch

Sogno di una notte di mezza estate, a tavola

Sfila "Me, Myself and I"

Rose&Tulipani in tavola

ItalianitÓ, colore e stile

L'Occitane celebra l'Earth Day

Con il Balsamo solidale alla Verbena

Ai Caraibi senza passaporto? Si pu˛

Alla scoperta di Guadalupa e Martinica

Angelina Jolie e Guerlain Women for Bees

Urban Vision racconta il cammino delle donne

Breil svela la nuova campagna 'the Passengers '

In forma prima e dopo i 50 anni

VERSACE ALCHEMY ED arriva la bella stagione

Va in scena la Milano Fashion Week

Arriva la capsule GUESS ECO

i Metiers d'Art Chanel sfilano a Dakar

La rivoluzione Urban Fitness

AnnaLuisa Capasa e OrphanAid Africa insieme per i bambini del Ghana


Annaluisa Capasa, giovane attrice e figlia dello stilista Ennio Capasa, presenta l’iniziativa charity  “Love + Children” per sostenere OrphanAid Africa, associazione non profit che da dieci anni realizza progetti in Ghana per aiutare orfani e bambini.

In un periodo in cui l'enogastronomia continua a mietere successi, la giovanissima Annaluisa, a soli 17 anni, per sensibilizzare il grande pubblico sulla malnutrizione, ha realizzato una piccola edizione limitata di Foulard stampati e ci invita a contribuire concretamente ad un’iniziativa che trasforma il cibo in speranza di vita.



Dallo scorso 14 febbraio infatti, con l’acquisto di un solo foulard, presso il negozio di Costume National, di via Sant'Andrea a Milano, oppure prenotandolo dal sito www.oafrica.org, sarà possibile nutrire un bambino per due mesi, aiutando OrphanAid Africa a contrastare la malnutrizione infantile, una delle principali emergenze del Ghana, che causa il 60% dei decessi, uccidendo 12.000 bambini l’anno.

Un bel progetto che nasce nel giorno di S. Valentino e che porta amore e solidarietà anche tra i meno fortunati. Brava Annaluisa!

invia ad un amico