x
L'app di Fashion Files sarà disponibile a breve, compatibile sia su piattaforma IOS che Android.
x
Ti piacciono la moda, il cinema, il design e le nuove tendenze?

Se vuoi far parte del nostro team, condividere con noi il tuo talento, le tue esperienze e i tuoi progetti scrivici a: info@ideamoon.it
x
Per informazioni dettagliate sugli abbonamenti contattateci all'email: info@ideamoon.it
Fall/Winter 2018/2019
SPRING 2018 issue
SPRING 2018 issue
F/W 2017-2018 issue
S/S 2017 issue
Summer 2016 issue
Spring 2016 issue
Autumn/Winter issue 2015/2016
SUMMER issue 2015
WINTER issue 2014/15
AUTUMN issue 2014
SUMMER issue 2014
SPRING issue 2014
winter issue 2013
autumn issue 2013
summer issue 2013
spring issue 2013
winter issue
autumn issue
summer issue
Spring Issue

SUBSCRIPTION

Confusione. Uno stato dell'anima, un modo di essere o di vivere, lo specchio dei tempi o un luogo della nostra mente. Qualsiasi cosa sia è contagiosa. Sembrerebbe proprio, ora più che mai, che la confusione regni incontrastata nelle nostre vite.
Dallo spread che sale e scende a questa inossidabile crisi che non passa più; dal lavoro dei sogni che è ormai un'utopia marziana a quei famosi due cuori e una capanna. Essere in due e aver scongiurato una singletudine altalenante oggi è già un successo, se poi c'è pure una capanna allora siete nel girone dei privilegiati! Per non parlare di (coraggiose o incoscienti?) neo mamme alle prese con l'agognato cosiddetto 'work life balance'. Sono nate perfino delle nuove figure mitologiche come le 'mumpreneurs', non spaventatevi, sono solo delle creature sublimi: metà mamme e metà imprenditrici. Poi c'è il bombardamento mediatico, croce e delizia dei nostri tempi, che non aiuta. I media tradizionali, stampa e TV, sono quasi un ricordo dei nonni. Se oggi non hai un computer o tablet o smartphone che sia, come appendice del tuo corpo, per essere connesso h24 con il mondo, allora sei quasi da evitare.
Se le notizie, le e-mail e i messaggi o le foto non ti raggiungono ovunque; se non hai un po' di profili sui social network più
à la page e non puoi condividere tutto (ma proprio tutto) delle tue giornate ma allora che vita è!
Sì, lo so. Che confusione! Quale termine o sensazione potrebbe essere più calzante in questi tempi. Ma, tanto per farvi crollare anche l'ultima certezza, proviamo a sfatare l'accezione negativa della confusione quale unica possibile. Se dalla complessità, dal fermento, dalle sfide e dal continuo mettersi in gioco nascono le opportunità, allora tutto questo potrebbe essere solo preludio di un futuro diverso che oggi non riusciamo ad immaginare.

Mara Cella